Image

Spring detox: “pulizie” di primavera - Terapia occupazionale | Centro il Puzzle della Vita

NEWS

SPRING DETOX: “PULIZIE” DI PRIMAVERA

SPRING DETOX: “PULIZIE” DI PRIMAVERA

Così come la natura cambia i suoi ritmi nel corso delle stagioni, allo stesso modo la nostra alimentazione dovrebbe adattarsi e variare a seconda della stagionalità, e non rimanere standard e monotona durante tutto l’anno. La natura ci offre sempre i prodotti adatti al momento: ad esempio ortaggi e frutta ricchi di vitamina C in inverno per le difese immunitarie o vegetali molto acquosi e zuccherini in estate per contrastare le perdite di liquidi. E in primavera? La primavera è la stagione del rinnovo: per noi significa depurarci e drenare, alleggerirci dall’inverno e prepararci all’estate.

La natura ovviamente ci viene incontro offrendoci dei prodotti utili per la depurazione: tantissime erbe spontanee, gli asparagi, la frutta. Tra le erbe spontanee spicca il tarassaco, che tinge di giallo i campi; ha proprietà amaro-toniche e digestive ed è un depurativo e drenante del fegato. Anche l'ortica è molto utile poiché contiene sali minerali, ha azione depurativa, diuretica e alcalinizzante e favorisce la digestione. Il farinaccio è un'altra erba spontanea infestante, uno spinacio selvatico ricchissimo di minerali e di fibra, ottimo da consumare crudo come remineralizzante ma gustosissimo anche cotto. Sia selvatico che coltivato troviamo poi l’asparago, che ha proprietà depurative, diuretiche, e azione drenante a livello renale, epatico e bronchiale, ottimo da consumare nelle sue ricette tipiche come asparagi e uova, risotto con gli asparagi, vellutata, e molte altre. E poi ci sono le fragole e le ciliegie, frutta primaverile buonissima che purtroppo compare nelle nostre tavole per breve periodo; ricche di fibre e poco caloriche, sono ottimi spuntini di primavera (attenzione alle fragole in chi soffre di allergie, anche ai pollini). Dalla tradizione deriva anche l’utilizzo dei piccioli di ciliegia in decotto ad azione diuretica e drenante.

Cercate il più possibile di acquistare ortaggi o frutta non trattata e di raccogliere erbe spontanee lontane da traffico o da inquinamento; questo vale non solo per la “depurazione primaverile” ma in ogni stagione.

Non meno importanti altri piccoli consigli:

  • privilegiare ricette più fresche e condite in modo più leggero, con verdure o erbe spontanee;
  • bere molto, acqua o tisane, per favorire l’eliminazione di tossine e idratarci per le temperature più alte
  • approfittare delle giornate più lunghe e calde per fare più attività all’aria aperta, così da unire tre 3 fattori fondamentali: ossigeno, esposizione alla luce solare e movimento

Il corpo grazie a questi accorgimenti può depurarsi e magari perdere qualche chilo accumulato durante l’inverno, in modo da rivitalizzare l’organismo in vista dell’estate.

 

RISOTTO ALL'ORTICA

Ingredienti per quattro persone:

320 grammi di riso integrale

250 gr di foglie d'ortica

1 scalogno

½ cipolla

prezzemolo fresco

brodo vegetale

sale e pepe ed olio extravergine d'oliva

Preparazione:

lavate e sminuzzate le foglie d'ortica utilizzando dei guanti, affettate finemente la cipolla e lo scalogno. In una casseruola mettete un filo d'olio extravergine e un pò d'acqua, aggiungete lo scalogno e la cipolla e fate rosolare; aggiungete il riso, tostate e versate una parte del brodo. Quando il riso sarà giunto a metà cottura, unite le foglie di ortica e lasciate cuocere. Regolate di sale e di pepe e servite condendo con olio e prezzemolo fresco tritato.

Variante: sostituire l'ortica con 300g di tarassaco e seguire lo stesso procedimento

 

Condividi:

CONTATTI

Dichiaro di aver letto e accettato l’informativa sulla privacy (Leggi l'informativa)